giovedì 11 agosto 2011

Ciao Fernando!

E' triste dover scrivere certe cose. Ma è anche un dovere.
Il nostro amico, nonchè editore, Fernando, è stato colpito da una malattia infame, che non gli ha lasciato scampo. E così, senza lasciarci neanche il tempo di salutarci, ci ritroviamo senza una persona cara che ci ha aiutato a capire quali strade vogliamo provare a seguire nella vita.
Non sappiamo bene cosa succederà ora, e a dire il vero non abbiamo voglia neanche di pensarci.
Adesso dobbiamo metabolizzare, capire, ragionare. Ma prima ancora di tutto questo, vogliamo rivolgere un pensiero di ringraziamento e un abbraccio al nostro Nanduccio.
Addio, amico.

martedì 28 dicembre 2010

Ta-DAN!!!

No, non c'entrano nulla con gli eroici Cotus & Leon, però, visto che sicuramente qualcuno si starà già sfregando le mani sperando in una nostra prematura dipartita, ho deciso di postare un paio di cosette che ho fatto ultimamente... Giusto per non alimentare false speranze.

Auguri a tutti GAS







sabato 20 novembre 2010

WALLPAPER!

















Amici!!

Dopo le insistenti richieste via mail inviate da parte di tantissimi di voi (2 sfigati di cui uno era Leon) quel prestigiatore da sagra del ciauscolo che risponde al nome di Gaston (che fa rima con?), ha deciso di regalarvi, nientepopòdimenochè il Uolpeipè di C&L!!!

In realtà il lavoro che ha dovuto fare, come potrebbe intuire anche il meno fulmineo personaggio tra quelli che compongono il nostro adorato pubblico, è stato poco, visto che ha tagliato un pezzo di copertina e lo ha messo lì.

Ma con quest'abile mossa da gran pezzo di comunicatore che è, ha risolto problemi grandissimi che tediavano l'umanità da secoli, tipo:

1) la piantate di romepere i cugghiuni con richieste tipo "Aò, ma un Uolpeipè s'arimedia?"
2) vi schiantate un paio di chiappe per bene sul desktop e se qualcuno vi dà del porco (madre, moglie, fidanzata, compagno) potete nascondervi dietro un dito dicendo "in fondo è solo un disegno, e che ti pare che io potrei mai... fare... zampa... bagno...? Naaaaaaa." Ridete sicuri, come se a questa minchiata ci credeste anche voi (porci!)
3) Questo blog è alimentato da post imbecilli che andrebbero censurati. Se vivessimo in un paese democratico (questa non la capite subito, ma magari domani pomeriggio...sul tardi...parlandone con un vostro amico normale...)

Vabbè, insomma siamo qui e stiamo lavorando per voi, per rendere il vostro mondo migliore di quel vespasiano in cui vivete attualemente.

Vi vogliamo un bene dell'anima, noi.

Buon week end!

C&L

giovedì 11 novembre 2010

Sketch!
























Cotus e Leon 3 procede bene.
Questo è uno sketch di tutt'altra cosa, fatto con la tavoletta da Gas che fa prove di pittura.
Tanto per darvi un'idea di come C&L3 procede bene...
Si scherza, eh? Siamo in corsa con le nuove e mirabolanti avventure su carta dei peggiori eroi fantasy della storia e mano mano che si procede, abbiamo deciso di fornirvi qualche cosa ogni tanto per non farvi sentire soli. E soprattutto per ricordarvi che razza di posto di merda è il mondo!

Intanto le edicole continuano a bruciare e su IPad andiamo fortissimo. ma il problema non è quanto forte stiamo andando. Il problema è dove stiamo andando.

Lo so, lo avete pensato. Ma non lo dite.

A presto!

C&L

giovedì 4 novembre 2010

Lucca 2010...

















Che cosa possiamo dire? Abbiamo incontrato tantissime genti, e, malgrado l’impegno, non siamo riusciti a menarle tutte. Molti, è vero, ma non tutti. E di questo ci scusiamo. Comunque l’esperienza è stata positiva a parte che al Padre Eterno è esploso il tubo del cesso e siamo stati un paio di giorni sotto il diluvio universale. Per fortuna, non aveva cagato. All’inizio abbiamo pensato che quel vecchio barbone intento a costruire una barca di legno fosse un burlone di cosplayer, che a Lucca era pieno. Poi, quando abbiamo visto gli animali arrivare a coppie però, ci siamo mezzi cagati sotto e abbiamo comprato un ombrello. Parlando di fumetti, abbiamo diffuso il nostro verbo, abbiamo incontrato vecchi amici come Clyde e Marco, fumettari di vario genere, avventori che ci hanno conosciuto su Ipad o su Coreingrapho. E’ bello vedere quante cose a gratis facciamo, porcaputtana. Abbiamo incontrato amici di Core, come Skiri, Flaviano e Lobo, e questo ci ha fatto molto piacere, specialmente per il buon Flaviano che ci è passato a trovare un sacco di volte, visto che noi eravamo legati al banchetto con la catena (del cesso). Ma anche lettori di Core come Enrico e Allez! Abbiamo conosciuto bergamaschi simpaticissimi, alcuni si sono anche innamorati di Leon, ma questa è una questione intima e privata di cui non vorrei dire nulla (Luca mi manchi…). Insomma, Cotus & Leon hanno un sacco di genti che gli vogliono bene e questo ci ha dato la spinta giusta per continuare con il 3° volume: genti che ci apprezzano per come siamo, genti che hanno capito che C&L non imboniscono nessuno, perché loro sono così. Perché noi siamo così, prendere o prendere botte. Scegliete voi. Anche perché se fosse per noi, botte per tutti! Grazie a tutti quelli che sono passati, che ci hanno insultato, portato un caffè, un saluto, bucato le ruote, rubato i panini, fatto i complimenti. Ma soprattutto, per questa edizione, vogliamo ringraziare i ragazzi di Italian Job, di cui sentirete presto parlare male dagli invidiosi e bene da chi ci capisce. Quindi salutiamo e ringraziamo il Cammo e Gessica (o Jessica?), Burchiellone e la Cinzia, il grande Diego (grazie della Bamba, il must della fiera!). Abbracciamo calorosamente il Matt, persona speciale, la Vale, con cui ci siamo davvero divertiti. Infine, un gesto d’amore deve andare a Stefy (la badante di Cotus) che oggi è pure la festa sua (auguri Stefy!), e Fabietta, che ci hanno super aiutato e confortato. Ma lui è il nostro Uomo, che ci fa bagnare al solo pensiero e senza il quale C&L non esisterebbero, per cui se amate C&L gli dovete un grazie: Stefano “unacifraetero” Caselli, ormai uno di noi (non so se è un bene…). Grazie Stè!

PS: per tutti coloro che non ci hanno trovato: scusate, la vita è una merda.

Uno vi tiene e l’altro vi mena forte,

C

lunedì 11 ottobre 2010

Speravate fossimo morti?... CORCAZZO!!!













Ebbene vi dovete ricredere. Perché qui non si muore neanche per niente. Anzi, in una sera in cui noi non s’aveva davvero nulla di meglio da fare, ci siamo detti: certo, non si fa così. Quell’ammasso organico che risponde al nome del nostro pubblico non lo merita. Questa latitanza è davvero troppo. E così, non solo abbiamo deciso di scrivere questo post ai limiti dell’offensivo, ma Cotus si è messo lì e in una notte ha tirato fuori il secondo albo di Cotus & Leon. D’altronde, è un mago serio lui. E visto che gli è avanzato anche del tempo, ha pensato bene anche di fare la copertina, che vedete allegata. Insomma, a parte le cazzate (non rimane quasi nulla, ndr) ci siamo: ieri abbiamo visto le prove di stampa. Questo significa che a breve l’albo sarà disponibile in edicola, con distribuzione meglio conosciuta come quella del tipo "macchia di leonardo" o "pallini sul maglione di lana"o "a pene di segugio". Vabbè, a cazzo di cane, via. Quindi non cominciamo a dire “ma dove lo trovo” oppure “ma io non lo trovo” oppure “ma chi vi cerca!”. Lo volete prima di tutti e pure autografato? Allora, appena finito con lo psicologo per cercare di capire perché il vostro ego vi gioca questi scherzi stupidi, venite a Lucca, alla fiera del fumetto più famosa dell’universo, dove quest’anno saremo presenti anche noi allo stand LancioComix a vendere fumetti e altre porcherie nella speranza da fare abbastanza soldi per comprare pandoro, cotechino e lenticchie per Natale. Che c’abbiamo una famiglia pure, micacazzi.

Insomma, siete liberi di iniziare a farvi tremare le chiappe.

A presto

Cotus e Leon

domenica 28 marzo 2010