martedì 31 marzo 2009

Mo ce pensamo...

giovedì 12 marzo 2009

IL BESTIARIO: 3 - Il LUCAELIO


Terrore. Paura. Delirio. Depressione. Voglia di morire. Unghie incarnite Bubboniche.
Questo è ciò che vi succederebbe se a poca distanza da voi ci fosse una delle bestie qui rappresentate. Il LUCAELIO (così chiamato per contrazione del soprannome originario che era LU CAcatu Escitufora da Lu culo de lu demonIO) è una creatura mitologica, che viveva sulla terra prima della vittoria degli uomini sui Demoni. Nato per sbaglio, proprio da uno sterco di demone che per un esperimento malefico è stato portato in vita mescolandolo insieme ad un Granchio Mannaro, una Vipera della Montagna Maledetta, un paiolo di rame (che gli è rimasto in testa) e una Blatta Gigante dai Mille piedi zoppi (tutti e mille cazzo!), voleva essere nella mente diabolica e deviata di chi lo ha portato alla luce, un simpatico animale da compagnia. Ma appena nato, la prima cosa che ha fatto è stata divorare il suo creatore. Gli occhi in realtà non sono vedenti(per via del paiolo...). Si narra a tal proposito che inizialmente avessero anche le ali e avessero sembianze più simili ai componenti della famiglia dei Microchirotteri (volgarmente detto pipistrello) di cui condividevano anche il sistema biosonar per gli spostamenti. Il fatto però è che questo biosonar (o sistema di ecolocalizzazione) invece che in testa come i pipistrelli, queste bestie ce lo hanno piantato in mezzo alle chiappe e così, dopo un pò di defecate, smette di funzionare. Così volando ad altissime velocità hanno cominciato a schiantarsi ovunque e proprio quando sembravano in via di estinzione, la natura ha voluto dire la sua. Le ali si sono ritirate e sono diventati animali terrestri. Adesso sembrerebbe che in giro, per fortuna ce ne siano proprio pochi ma qualcuno angd dslkm w we w. Cazzo mi stanno d e2è3è spuntando meofwimn Unghie incarnite Bubboniche eb li AAAARRRRRGGGGGGH!

martedì 10 marzo 2009

L'Oste Mannaro


Dopo l'ultima pubblicazione su Coreingrapho non siamo ancora stati linciati, INCREDIBILE!!!

lunedì 2 marzo 2009

GIULIANO MANNARO























Tributo al gatto di Alessandro...

domenica 1 marzo 2009

BESTIARIO: 2 - Gorilla Spinato Encefalo-Dissociato



Bene, visto che qualcuno (Skiri per non fare nomi) ci ha richiesto un mostro che faccia veramente paiuraaaa, non posso che passare alle maniere forti e presentarvi il TEMUTISSIMO Gorilla Spinato Encefalo-Dissociato, meglio conosciuto come Mhrumhru. Questo che vedete rappresentato con lo sguardo pallato, è uno dei mostri più pericolosi e mortali che vi può capitare di incontrare. Purtroppo di lui si sà molto poco anche perchè, in se per se, non è altro che una belva lobotomica violenta e famelica. In seguito a esperimenti di magia nera fatti da Virgol nel periodo in cui era ancora in bilico tra il bene e il male, si è arrivati al delirio di onnipotenza peggiore che ci si potesse figurare: una bestia separata dal suo cervello. Si perchè il Mhrumhru, in realtà vive senza cervello. Senza cervello nella testa intendo (come potete notare dalla tavola gentilmente offerta da Cotus). Grazie ad una pozione rara che lo ha tenuto in vita, si è potuto recidere la corteccia prefrontale dell'encefalo dalle sue connessioni. E la cosa davvero incredibile è che tramite anatemi malefici e in cambio di numerosi sacrifici umani, si è riusciti a fargli spuntare gli occhi e le gambe (al cervello) e renderlo un'entità autonoma.
Questo è stato concepito per disinibire l'animale da qualsiasi timore o prudenza o atto di pietà: il Mhrumhru nella sua putrida esistenza non fa altro che assolvere ai compiti che gli vengono assegnati dal suo cervello di appartenenza, anche se questo non è fisicamente presente. Così il "demente delle lande" come viene chiamato tra i villici compie atti di immonda crudeltà, perchè tutti i sensi di colpa o rimorsi non albergano in lui. Sarebbe capace di uccidere tutta la sua famiglia e di distruggere ciò che di più caro ha al mondo senza battere ciglio, se solo il suo cervello glielo chiedesse, e se solo avesse qualcosa di caro. L'esperimento di Virgol (di cui sarebbe il caso che prima o poi noi vi si parlasse meglio) portò ad un esercito di dementi delle langhe e nel tempo furono resi quasi invincibili: sono stati dotati di una forza bruta pressocchè inarrestabile e gli aculei che ricoprono il suo abominevole corpo sono intrisi di un veleno creato in laboratorio che non ha eguali (2 parti di Polonio, 1 parte di peste bubonica e 3 parti di Merdonio - quest'ultimo creato dallo stesso Virgol).
Praticamente basta sfiorarlo solamente per morire tra pustole, deliri e atroci sofferenze mentre lui si dedica ad infliggere la sofferenza che più aggrada il cervello: vi mangia tutte le estremità del corpo, a partire dagli alluci, di cui va ghiotto, per poi passare alle altre dita, e le mani e i piedi e le orecchie e poi ....jmlarci9' --ed wc w. Scusate, ho dato di stomaco. L'unica fortuna (?) è che il diavolo fa le pentole ma non i coperchi. Si perchè ad un certo punto la cosa è sfuggita di mano, e le bestie si sono moltiplicate: quando erano diventati quasi i padroni del mondo, i cervelli hanno però iniziato a morire, divorati dagli Orchi che li ritengono una vera e propria ghiottoneria. IB UFE"DC Ojiqfw90qì0'. Vabè, ormai lo sapete, no? (non ricordo di aver mangiato fagioli con le cozze...). E allora il Mhrumhru, quando muore il suo cervello, perde ogni intenzione e muore sul posto ripetendo "Mhru, Mhru", che non è altro che un riflesso incondizionato. Muore così, in piedi e con gli occhi aperti e pallati, e la gola secca. Ma non avete idea di quanti villani, vedendolo così immobile e inerme nelle lande, sono andati lì per toccarlo e sono morti di atroci sofferenze. Anche per questo è stato proibito il gioco della mosca cieca nelle lande: tu sei, tu sei...AAARGGH!. Si, perchè il Mhrumhru rimane letale anche dopo la sua morte. Rimane intoccabile per sempre, tant'è che quando vengono trovati morti in piedi, si scavano delle buche e ci si buttano dentro. Scusate ma adesso voglio correre a chiudermi nello sgabuzzino, perchè è vero che ne sono rimasti pochi, ma comunque ci sono.

Riepilogo scheda:
NOME: Gorilla Spinato Encefalo-Dissociato (Mhrumhru)
ARMA: aculei trasmettono peste bubonica e nel migliore dei casi morte istantanea
COME DIFENDERSI: uccidere il suo cervello (cosa quasi impossibile)
DA NON FARE MAI: tentare di accarezzarlo


Adesso andate via e cercate di dimenticare. E se stanotte sentite "Mhru! Mhru!" provenire dal vostro salotto, fidatevi di me, buttatevi direttamente dalla finestra.
Addio

Leon